sabato 14 luglio 2018

Sanguigna


La tecnica della sanguigna non è affatto facile da imparare. Una delle difficoltà risiede nel fatto che è difficile rendere la punta "affilata"  e di consegnuenza i tratti che ottengo sono sempre molto grossolani, e il tratteggio non è mai preciso. Trovo impossibile disegnare in piccoli spazi, disegnando piccole figure...Però è bellissimo sfumare con l'indice! Le possibilità creative sono enormi.

martedì 10 luglio 2018

Il sacrificio del cervo sacro

La sera del sette luglio non avevo molto da fare. Avevo appena finito di studiare diritto amministrativo, e non mi andava di scolarmi l'ennesima birra con i miei coinquilini. 
Sul comò della mia camera, avevo posato Una vita di Italo Svevo che mi guardava minaccioso dalla copertina del libro (prima o poi parlerò di questa lettura). 

Il caldo era asfissiante e la compagnia in casa non era delle migliori. Mi capita sotto gli occhi, nella home di Facebook, la programmazione del mio cinema cittadino preferito. Leggo Il sacrificio del cervo sacro, noto che ci lavora la Kidman (che di solito non fa porcherie, ma potrei essere smentito: feel free to talk about that), per la regia del greco Yorgos Lanthimos; decido di andarlo a vedere. Non ci vado convintissimo, anche se conscio del fatto che il film abbia vinto il Prix du scénario al Festival di Cannes 2017.

Arrivo, scosto i tendoni blu di Prussia damascati, prendo posto, buio in sala. Stabat Mater di Schubert.

lunedì 9 luglio 2018

Cassiopea

Ho visitato i Sassi di Matera con la mia ragazza, e devo ammettere che è stata una bella esperienza.

Una magica serata estiva, calda, con la costellazione di Cassiopea a vegliare su di noi e a salutar l'estate.

venerdì 6 luglio 2018

Disegni degli ultimi mesi


Cari amici,
in questo post troverete una carrellata di miei disegni, realizzati con un carboncino morbido, oppure con una banalissima matita di grafite. Inserirò questi disegni in una nuova rubrica che chiamerò Ematite e Grafite.

lunedì 2 luglio 2018

There's been an awakening, have you felt it?

Tutto scorre, tutto è vita, tutto si risveglia e alla fine tutto muore. E il ciclo ricomincia.

Ed io, con il viso attaccato al dorso della reflex, mentre inquadro, mi chiedo tante cose. Troppe domande alle quali non c'è risposta...


venerdì 29 giugno 2018

Un insolito giugno

Un mese fresco, stranamente piovoso, nuvoloso. A parte questo, ho superato il penultimo esame prima della laurea magistrale: matematica 4. Il colloquio orale con il professore è stato sofferto ma brillante ed appassionato. Chi mai l'avrebbe detto? Sono stato, per tutto il tempo del liceo, una vera capra in questa materia e l'ho sempre vista come uno spauracchio da cui fuggire. E invece, lo scorso martedì parlavo con tranquillità di nucleo di un'applicazione lineare, di endomorfismi, omomorfismi, di caos deterministico, di equazioni differenziali, ecc.

mercoledì 27 giugno 2018

Un silenzioso passato

Una giovane donna, proveniente da una lontana isola non ben specificata, luogo d'oltremare, fu la proprietaria di un albergo molto lussuoso, ai tempi della prima guerra mondiale, poi decaduto molto velocemente e chiuso prima della nascita della Repubblica. Suo marito morì in trincea, e lei si rifece una vita, non senza difficoltà. Una donna di ferro, inflessibile ed estremamente dinamica, dai racconti. Lasciò la sua terra e partì all'avventura verso un luogo a lei sconosciuto. Mise su famiglia, ma un giorno impazzì, iniziò a soffrire di problemi mentali e ad un certo punto iniziò a vedere il diavolo che le sorrideva.